parapendio1

“La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare”, cantava Jovanotti. Perché non provarci davvero, quindi? Il parapendio è un’attività dinamica e divertente, che fa avverare quello che, da sempre, è il più grande sogno dell’uomo: volare senza mezzi meccanici.
Sfruttando la forza delle correnti ascensionali d’aria, del vento e della gravità, grazie ad una struttura dotata di vela e di un sistema di corde per direzionarla, è possibile “decollare” in tutta sicurezza. Ma non si tratta solo di soddisfare un desiderio, il parapendio fa bene alla salute.
Come? Innanzitutto la scarica di adrenalina provocata dal volo ha conseguenze positive a tanti livelli del nostro organismo: diminuisce la pressione oculare e le contrazioni intestinali e uterine, aumenta la contrazione miocardica e, dunque, il lavoro del cuore.

Paradossalmente, volare in parapendio fa bene a chi soffre di vertigini perché: in volo non si hanno punti di riferimento fissi, si sta comodamente seduti, il decollo e l’atterraggio avvengono con così tanta delicatezza da non provocare quella sensazione di trauma da caduta o spinta che, di solito, bloccano chi soffre di vertigini dall’avvicinarsi a questo tipo di esperienze.
Inoltre, la sensazione di libertà accompagnata dalla soddisfazione di avere la padronanza di una simile attività, fa decisamente bene all’umore.
Ma per “volare” non si può semplicemente acquistare l’attrezzatura giusta e provare.

Bisogna essere maggiorenni e accompagnati da istruttori dotati di brevetti e, se si desidera compiere quest’attività da soli, seguire appositi corsi. Se si desidera intraprendere questo percorso nella nostra regione, è possibile rivolgersi al Centro Volo Campania che, dalla sede di Acerra, si sposta in tutto il territorio per fare in modo che “piloti” e “passeggeri” visitino le più belle e suggestive mete degli appassionati di parapendio. Il Matese, il Taburno, Castel Morrone, Positano, il Vesuvio.

Pin It on Pinterest

Share This