Associazione Carbon Negative

“Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso” – scriveva Confucio. E oggi più che mai, mentre le notizie sui cambiamenti climatici si fanno sempre più allarmanti, si diffonde tra i più giovani l’idea che l’inversione di rotta possa partire dal basso, diffondendo con piccoli gesti una nuova cultura ambientale.
Proprio dal desiderio di un gruppo di amici di dare un senso pratico alla lotta contro il cambiamento climatico nasce nel 2019 l’Associazione “Carbon Negative”.

Il gruppo ha iniziato piantando pochi alberi tra le aiuole libere di Nocera Inferiore, sempre rispettando la flora locale e scegliendo tra allori, ulivi, frassini, querce e pini. Alberi per colorare di verde il triste grigiore del cemento. Nel tempo, tanti e tante giovani, riconoscendo l’ideale come proprio, si sono uniti al progetto arricchendo l’associazione con energia e idee nuove. Oggi sono in 30, non più soltanto di Nocera, e hanno piantato circa 300 alberi.

«Parte delle piante – spiegano sulla loro bacheca facebook – sono ottenute da talee e da margotte effettuate su piante già di nostra proprietà. È un po’ come fare dei cloni».
«Nel corso dell’ultimo anno – ci raccontano i ragazzi di Carbon Negative – abbiamo piantato alberi anche fuori città: sulle colline che circondano i comuni di Castel San Giorgio e di Nocera, col tempo rese spoglie dagli incendi e dalle attività delle cave. La maggior parte delle nostre energie viene utilizzata per la piantumazione di alberi, tuttavia ci occupiamo anche della pulizia dei luoghi cittadini e montani dall’immondizia. Interagiamo con le scuole e con le altre associazioni al fine di garantire una corretta divulgazione sul cambiamento climatico, attraverso una modalità d’educazione sia formale che non. Lo facciamo – concludono- perché sentiamo il dovere morale di dare il nostro contributo, anche se piccolo».

CONTATTI
email: [email protected]
fb: @carbonegativ
cell: 329 781 5059